DARE COLORE
I Domenica di Avvento

Dal Vangelo secondo Matteo (24,37-44) Vai al Vangelo

RIFLESSIONE

fonte: www.pexels.comL'Avvento che oggi inizia è un’opportunità nuova che ci viene offerta, come singoli e come fraternità, di ridare colore ed entusiasmo alla nostra esperienza di fede.
Quanti Avventi, quanti Natali… senza che qualcosa sia cambiato dentro e attorno a noi!

All’assuefazione e all’abitudine può aggiungersi talvolta anche lo scoraggiamento per le difficoltà che incontriamo. Tutto questo può rendere più faticoso il nostro sentirci chiamati a rimetterci in cammino, oggi, in prima persona da Isaia, da Paolo e dallo stesso Gesù.

Casa di Giacobbe, vieni, è l'invito di Isaia nella prima lettura. Paolo, da parte sua ci avverte: è ormai tempo di svegliarsi…. E Gesù: «Vegliate!... state pronti!». Ascoltare questi inviti insieme e durante la celebrazione eucaristica può aiutarci a non cedere alla tentazione, sempre in agguato, di chiuderci nelle nostre sicurezze o di lasciarci abbattere dalle nostre sconfitte.

Ci chiama a vivere con realismo le nostre giornate; un realismo dal quale non può essere escluso l'annunzio di gioia che caratterizza la vita cristiana: il Signore non si è stancato e non si stanca di noi; egli torna a caricarci sulle sue spalle una volta dopo l'altra, ci permette di alzare la testa e ricominciare, con una tenerezza che mai ci delude e che sempre può restituirci la gioia.

E il Natale, al quale ci prepara l'Avvento, è un evento di gioia proprio perché è con il Natale di Gesù che è iniziato tutto questo darsi da fare particolare del Signore per noi. È con il Natale di Gesù che Dio Padre ci ha fatto concretamente sapere che lui non ci avrebbe mai lasciati soli con le nostre sconfitte e con le nostre tristezze. È a partire dalla venuta di Gesù in mezzo a noi che possiamo guardare al futuro senza paura e possiamo progettare in positivo al nostra vita, nonostante il buio e le tenebre che spesso si addensano sulla nostra storia.

Vigilare su di sé, sulle proprie azioni, sulle motivazioni che ci spingono ad agire. La tentazione di "lasciarsi andare" è sempre in agguato. La tentazione di lasciarsi trascinare da parole inconcludenti - riempiendosi semmai la bocca di affermazioni alle quali non si accompagna un forte senso di responsabilità - è sempre pronta ad ammaliarci.

L'Avvento, con la ricchezza di proposte che ci vengono dalla Liturgia e dalla Parola di Dio, può restituirci la gioia di non sentirci tagliati fuori dall’invito di Isaia: saliamo al monte del Signoresi sale al monte del Signore ponendo gesti concreti di speranza, spezzando il cerchio di pessimismo e l’aria pesante che tende ad impadronirsi di noi.

Francesco d’Assisi, grazie alla contemplazione del crocifisso, alla preghiera e alla penitenza, è stato uno “spirito vigile” ha saputo capire l’urgenza del tempo, la necessità della Chiesa e ha insegnato ad essere vigilanti, cioè uomini e donne che nella preghiera, nella disciplina, nella austerità, vanno aldilà delle mode e delle preoccupazioni del mondo guardando la storia che vivono. L’arte della vigilanza è di chi non vuole sprecare la vita, di chi non vuole sciupare la vita come Francesco, che ha fatto della sua vita un canto d’amore per Cristo.

Allora, in questo Avvento, sforziamoci di scoprire e di dare voce ai fatti positivi che incontriamo! Facciamolo sentendoci accompagnati dal Signore dal quale veniamo chiamati con insistenza a dire: «Vieni, Signore Gesù!».


Preghiamo

O Dio, Padre misericordioso, che per riunire i popoli nel tuo regno hai inviato il tuo Figlio unigenito, maestro di verità e fonte di riconciliazione, risveglia in noi uno spirito vigilante, perché camminiamo sulle tue vie di libertà e di amore fino a contemplarti nell’eterna gloria.


fra Francesco Lanzillotta OFM, Ex-Assistente Nazionale Gioventù Francescana d'Italia


foto: www.pexels.com

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information