CHE COSA DEVE FARE?

III Domenica di avvento (Anno C)

Dal vangelo di Luca (3,10-18) Vai al Vangelo

RIFLESSIONE

Una delle domande che ci facciamo spesso e che a volte ci preoccupa è: cosa devo fare? Davanti ad alcuni fati della vita ci blocchiamo perché non sappiamo più come muoverci, cosa fare per andare avanti. Questo dalle piccole alle grandi scelte.

È ciò che accade anche oggi nel vangelo: le folle, i pubblicani e i soldati chiedono a Giovanni: che cosa dobbiamo fare? Tutte queste categorie di persone nel porre questa domanda manifestano che in Giovanni riconoscono un messaggio nuovo: un messaggio che incuriosisce e da speranza, futuro.

Le folle, i pubblicani e i soldati consapevoli dei loro limiti, e predisposti ad accogliere un itinerario di conversione, chiedono suggerimenti per poter spendere e vivere la loro esistenza in modo pieno. Dunque, non è tanto un fare pratico che chiedono a Giovanni ma un come stare per attuare, dar voce al desiderio profondo di conversione che abita nell’uomo.

Leggi tutto...

 

IN RICERCA NEL DESERTO

II Domenica di avvento (Anno C)

Dal vangelo di Luca (3,1-6) Vai al Vangelo

RIFLESSIONE

In questa seconda domenica di Avvento la liturgia ci invita a volgere l’attenzione sulla figura del Battista, l’ultimo dei profeti veterotestamentari e il precursore del Signore nostro Gesù Cristo.

Per l’esattezza, riferendosi ad uno degli oracoli di Isaia, il testo attribuisce a Giovanni l’epiteto di “Voce di uno che grida nel deserto” (Lc 3,4) e da sempre, nella storia dell’interpretazione di questo versetto, si è fatta la distinzione fra la voce del parlate e il parlante stesso, individuando nella prima Giovanni e nel secondo Gesù.

Tuttavia la relazione esistente fra la voce e il parlante (quindi fra il Battista e Gesù), dipende fondamentalmente da quanto detto poco prima al versetto 2: “la parola di Dio venne su Giovanni, figlio di Zaccaria, nel deserto”. C’è dunque un uomo, Giovanni, che vive costantemente nel deserto, luogo in cui incontra la Parola, diventandone così voce. Si delinea in questo modo un percorso di crescita spirituale, che non riguarda soltanto il Battista, ma ogni cristiano.

Leggi tutto...

 

...IN ATTESA...

I Domenica di avvento (Anno C)

Dal vangelo di Luca (21,25-28.34-36) Vai al Vangelo

RIFLESSIONE

Il vangelo di questa domenica ci spinge a riflettere sul nostro rapporto con il Signore e dell’idea che ci siamo fatti di Lui. Il dire comune ci spinge a pensare alla venuta del Signore con paura, nel timore di un sicuro giudizio di condanna; ma l’esperienza che ci viene riportata nel vangelo di Luca è diversa ed evidenzia il diverso modo di pensare che deve caratterizzare noi cristiani.

Infatti Luca mette in risalto il contrasto tra l’angoscia e lo spavento degli uomini per gli sconvolgimenti, che preannunciano la fine, e l’atteggiamento di sicurezza e di gioia che dovranno assumere i cristiani a quei segnali terrificanti, perché indicheranno prossima la liberazione e la salvezza dall’oppressione così come avvenne per gli Ebrei la notte di Pasqua, nella liberazione dalla schiavitù d’Egitto.

Leggi tutto...

 





scarica "OSSERVATORIO SUL MONDO" N°1 NOV15

 

  


PREGHIERA UFFICIALE GMG CRACOVIA 2016

“Dio, Padre misericordioso, 
che hai rivelato il Tuo amore nel Figlio tuo Gesù Cristo,
e l’hai riversato su di noi nello Spirito Santo, Consolatore, 
Ti affidiamo oggi i destini del mondo e di ogni uomo”.
Ti affidiamo in modo particolare 
i giovani di ogni lingua, popolo e nazione:
guidali e proteggili lungo gli intricati sentieri del mondo di oggi 
e dona loro la grazia di raccogliere frutti abbondanti 
dall’esperienza della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia.

Padre Celeste, 
rendici testimoni della Tua misericordia. 
Insegnaci a portare la fede ai dubbiosi, 
la speranza agli scoraggiati, 
l’amore agli indifferenti, 
il perdono a chi ha fatto del male e la gioia agli infelici. 
Fa’ che la scintilla dell’amore misericordioso
che hai acceso dentro di noi 
diventi un fuoco che trasforma i cuori 
e rinnova la faccia della terra.

Maria, Madre di Misericordia, prega per noi
San Giovanni Paolo II, prega per noi
Santa Faustina, prega per noi

 


INNO UFFICIALE GMG CRACOVIA 2016

(Ecco il link diretto alla pagina)

Questa è la versione corale che ci è stata preparata dal Coro della Pastorale Giovanile di Milano “Shekinah”; insieme alla versione cantata, hanno preparato anche lo spartito musicale che è pure disponibile sul sito.

La traduzione italiana dell’inno, dopo un passaggio più letterale, è stata elaborata in una versione più libera e poetica da Valerio Ciprì che per il Gen Rosso ha scritto moltissimi testi di canzoni ormai molto diffuse e popolari.

Siamo grati al Coro Shekinah e a Valerio Ciprì per il servizio prezioso che ci hanno offerto. 

Speriamo che anche il canto possa servire a tenerci uniti nella preghiera e nel cammino che insieme stiamo percorrendo.


Don Michele Falabretti
Responsabile SNPG

 

LOCANDINA GMG 2016 CRACOVIA




SCARICA LA LOCANDINA IN HD

 

FESTA DI SAN FRANCESCO D'ASSISI
L'Amore senza limiti per Cristo 

E in questo voglio conoscere se tu ami il Signore

ed ami me suo servo e tuo, se ti diporterai in questa maniera, e cioè:

che non ci sia alcun frate al mondo, che abbia peccato,
quanto è possibile peccare, che, dopo aver visto i tuoi occhi, non

se ne torni via senza il tuo perdono, se egli lo chiede;
e se non chiedesse perdono, chiedi tu a lui se vuole essere

perdonato. E se, in seguito, mille volte peccasse davanti ai tuoi occhi,
amalo più di me per questo: che tu possa attrarlo

al Signore; ed abbi sempre misericordia per tali fratelli.
(FF 235)

Francesco con lo sguardo fisso verso la meta ci insegna con la sua vita l'Amore senza limiti di Cristo.... che possiamo ogni giorno imparare questo Amore, che solo può rendere la nostra vita una lode perenne a Dio e un dono continuo ai fratelli.

Il Signore vi dia Pace.
 

Inizia l'Anno della Missione per OFS e GIFRA d'ITALIA

Saranno «missionari di misericordia»: durante il Giubileo proclamato da Papa Francesco, i laici francescani, di fronte all’invito a essere «chiesa in uscita», promuovono uno speciale «Anno della missione» che interesserà tutto il territorio nazionale e che avrà tra i focus centrali il progetto denominato «Fratelli immigrati». Liniziativa intende mobilitare risorse e personale a servizio dei profughi che giungono sulle coste italiane, a partire dagli insediamenti di immigrati africani presenti nella piana di Gioia Tauro, in Calabria. La missione, titolata «Per-dono», è stata lanciata durante il Festival Francescano (25-27 settembre). Ha presieduto la celebrazione l’arcivescovo Fisichella, presidente del Pontificio consiglio per la nuova evangelizzazione...


 

FESTIVAL FRANCESCANO... si ricomincia
Bologna - Piazza Maggiore
25/26/27 Settembre 2015 

E' arrivato il momento di aprire le danze della gioia ed inondare Bologna con i colori della Fraternità. Frati, Suore, laici Francescani e Giovani della Gioventù Francescana accendono di luce di Cristo i cuori dei fratelli e delle sorelle di Bologna. Ancora una volta il miracolo dell'amicizia e della voglia di trasmettere il Signore ai fratelli si fa preghiera, riflessione, incontro e gioia di stare insieme. Dopo tanto parlare si comincia. Buon Festival a tutti... E chi non si è deciso lo aspettiamo! Porta il tuo cuore e vedrai meraviglie di speranza, perché la luce della tua vita si riaccenderà con i colori del canto, della danza che vengono dal cuore di Dio e della madre terra.

...per saperne di più

 

 
Prossimi eventi
Non ci sono eventi al momento.
Visita anche...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information